#VACCINESWORK – Settimana mondiale dell’immunizzazione

 I vaccini funzionano: siamo protetti insieme

Celebrata nell’ultima settimana di aprile, la Settimana mondiale dell’immunizzazione mira a promuovere l’uso di vaccini per proteggere le persone di tutte le età contro le malattie. L’immunizzazione salva milioni di vite ogni anno ed è ampiamente riconosciuta come uno degli interventi sanitari di maggior successo ed economicamente vantaggiosi al mondo. Eppure, ci sono ancora oggi circa 20 milioni di bambini non vaccinati nel mondo.

Il tema della campagna di quest’anno è “Protetto insieme”: i vaccini funzionano!, e la campagna celebrerà Gli “Eroi dei vaccini” da tutto il mondo – da genitori e membri della comunità per operatori sanitari e innovatori – che aiutano a garantire che siamo tutti protetti, a tutte le età, attraverso il potere dei vaccini.

Per gli operatori sanitari, la morte di un bambino colpisce sempre duramente, ma questa tragedia si fa sentire più profondamente quando è dovuta a una malattia che è facilmente prevenibile con un vaccino sicuro ed efficace. Professor Berthold Koletzko, un pediatra di uno dei più grandi ospedali di Monaco, ha visto in prima persona le conseguenze allarmanti dei bambini che hanno effettuato la vaccinazione. Ciò ha portato alla loro esposizione a malattie che, in Europa, un tempo aveva pensato confinato in un lontano passato: malattie come il morbillo o il tetano – che in precedenza aveva visto solo mentre era all’estero nella sua giovinezza.

Quello che stiamo vedendo è che alcuni genitori non sono più consapevoli dei pericoli di queste malattie. Quando sono cresciuto molti di noi conoscevano bambini danneggiati a causa loro. Noi, negli ospedali, vediamo ancora il loro impatto, ma per le nuove generazioni di genitori, può sembrare molto più remoto. ‘Secondo i dati preliminari dell’OMS, il morbillo è aumentato del 300% a livello globale nei primi tre mesi del 2019, rispetto nello stesso periodo dell’anno scorso, con aumenti considerevoli in tutte le regioni del mondo. Le ragioni per cui i bambini non ricevono i loro vaccini sono diverse. La maggior parte è la conseguenza di una fondamentale mancanza di accesso ai servizi di vaccinazione, con l’Africa subsahariana – che ha la copertura più bassa – che rappresenta la maggior parte dell’aumento e il più grande onere dei casi. Clicca per maggiori informazioni e articoli Fonte WHO (World Health Organization). Traduzione di Mario Padroni

Nessun commento

Spiacenti, non è possibile inserire commenti adesso

logo

S&L Srl

Via G. Bovini 41

48123 Ravenna


P.IVA 02051500391

Cap.Soc. € 10.000,00

Reg.Imp. RA n.167253 R.E.A. 167253


Copyright © 2017 www.sicurezzaoggi.com

All rights reserved

Powered by Fadpro

Contatti

Email: info@sicurezzaoggi.com

Tel.: +39 0544 465497

Cell.: +39 333 1182307

Fax: +39 0544 239939