Dal PNRR 1 miliardo per realizzare scuole sostenibili. La proroga.

Concorso di progettazione per la costruzione di 212 scuole sostenibili e innovative in 85 province italiane, con tempistiche differenziate da considerare. Prorogati i termini per inoltrare le proposte progettuali.

 

Il Ministero dell’Istruzione ha lanciato un concorso di progettazione – bandi pubblicati sulla piattaforma Concorsi del Consiglio nazionale degli Architetti – per la costruzione di 212 scuole innovative e sostenibili (212 sono le aree di progetto determinate). I finanziamenti concessi, di 1 miliardo e 189 milioni di euro, sono a valere sul PNRR. Il bando è rivolto a ingegneri e architetti iscritti ai rispettivi ordini professionali.

Le nuove scuole – dei diversi ordini – sostituiranno immobili obsoleti, troppo malridotti per essere ristrutturati. Saranno realizzate in 85 province, sia in grandi città che in comuni periferici. Andranno progettate e costruite strutture all’avanguardia dal punto di vista architettonico, strutturale e impiantistico (anche col potenziamento degli impianti sportivi). Fondamentali pure sostenibilità ed efficienza energetica, nonché l’inclusività e fruibilità degli ambienti.

Per orientare i progettisti che parteciperanno al concorso, il Ministero dell’Istruzione ha delegato, a un gruppo di lavoro composto da architetti, pedagogisti ed esperti della scuola, la redazione delle linee guida definite Progettare, costruire e abitare la scuola. Nomi di spicco nel pool degli architetti: Renzo Piano, Cino Zucchi, Mario Cucinella, Stefano Boeri, Massimo Alvisi, Sandy Attia, Luisa Ingaramo.

Concorso scuole sostenibili: specifiche tecniche

Il concorso si svolgerà in due fasi:

  • Nella prima, i partecipanti dovranno elaborare proposte ideative per la costruzione delle nuove scuole. Le commissioni giudicatrici sceglieranno, per ciascuna area di riferimento, le migliori 5 proposte, che accederanno alla fase successiva.
  • La seconda fase prevede la realizzazione di progetti di fattibilità tecnica ed economica.

Per alcune regioni il termine per la presentazione delle proposte ideative per il primo grado scadeva originariamente il 3 agosto 2022 (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania), per altre il 4 agosto (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, e Piemonte) per altre ancora il 5 agosto (Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto).

Un avviso di proroga emesso dal Ministero dell’Istruzione concede tempo, rispettivamente, fino alle ore 15 del 23, 24 e 25 agosto 2022.

Il termine per la consegna degli elaborati del secondo grado scade per tutti i 212 concorsi il 28 ottobre 2022. Il progetto migliore per ciascuna delle 212 aree riceverà un premio e diventerà di proprietà degli enti locali beneficiari, che provvederanno ad affidare le fasi successive della progettazione e i lavori.

È un concorso di grande rilevanza per il mondo della scuola e per il Paese. Con questa operazione chiamiamo a raccolta le migliori professionalità nel campo della progettazione, per dotare i nostri territori di una nuova architettura scolastica, più aperta alla comunità, sicura, innovativa e sostenibile. È una sfida per tutti noi che siamo coinvolti: il PNRR è un’azione collettiva“, dichiara il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

Nessun commento

Spiacenti, non è possibile inserire commenti adesso

logo

S&L Srl

Via G. Bovini 41

48123 Ravenna


P.IVA 02051500391

Cap.Soc. € 10.000,00

Reg.Imp. RA n.167253 R.E.A. 167253


Copyright © 2019 www.sicurezzaoggi.com

All rights reserved

Contatti

Email: info@sicurezzaoggi.com

Tel.: +39 0544 465497

Cell.: +39 333 1182307

Fax: +39 0544 239939

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Send this to a friend